PERUGIA (PG) Loc. Umbria
Sabato 06.11.2021

UMBRIA, ESERCITAZIONE PER POSTI DI COMANDO E MANOVRE OPERATIVE

Dall’evento sismico a quello alluvionale, dalla ricerca e soccorso a persone in ambiente impervio o sotto le macerie di un edificio crollato all’estricazione di un ferito da un veicolo incidentato: questi alcuni degli scenari emergenziali simulati in Umbria nella terza settimana di esercitazione nazionale per posti di comando e manovre operative.   
Con l’obiettivo di testare l’efficacia delle procedure, dei tempi di risposta e del coordinamento tra comandi provinciali, Direzione regionale e Direzione Centrale per l’Emergenza, organizzatrice dell’addestramento, trecento vigili del fuoco hanno avuto modo di esercitarsi su otto differenti scenari operativi tra le province di Perugia e Terni: a Perugia le squadre in campo hanno impiegato e approfondito la conoscenza delle nuove tecniche e attrezzature di spegnimento recentemente adottate dal Corpo Nazionale, delle Tecniche di Pronto Soccorso Sanitario  (TPSS) e delle manovre in ambito Nucleare, Batteriologico, Chimico e Radiologico (NBCR); a Foligno hanno effettuato operazioni di ricerca a persone, a Terni simulato manovre speleo alpino fluviali, mentre a Norcia erano in azione i team USAR (Urban Search And Rescue), specializzati nella ricerca e soccorso di dispersI sotto le macerie di una struttura interessata da un crollo, e il nucleo NIS (Nucleo Interventi Speciali), abilitato nella messa in sicurezza di edifici pericolanti attraverso opere provvisionali.