RAPALLO (GE)
Martedì 30.10.2018

Soccorso e recupero persona

MALTEMPO, OLTRE 7.000 INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO DA INIZIO EMERGENZA

 

5.800 I VIGILI DEL FUOCO IMPEGNATI NELLE OPERAZIONI DI SOCCORSO

 

Soccorsi nella notte a Rapallo (GE) 19 diportisti bloccati sulla diga in parte crollata

 

 

Sono più di 7.000 gli interventi di soccorso effettuati dai 5.800 vigili del fuoco sul territorio nazionale.

Il maltempo continua a interessare la Toscana, in modo particolare le provincie di Livorno e Grosseto, dove le squadre operative sono tuttora impegnate in numerosi interventi per allagamenti, smottamenti e soccorsi vari. Attualmente sono circa 2.000 gli interventi effettuati in tutta la regione.

 

Proseguono le operazioni di soccorso anche in Liguria: Genova, La Spezia e Savona rimangono le province più colpite. Più di 1.000 gli interventi per allagamenti diffusi, alberi e cartelli abbattuti, smottamenti. A Rapallo (GE), a seguito di una mareggiata, soccorsi nella notte dai sommozzatori dei vigili del fuoco 19 diportisti, alcuni in ipotermia, rimasti intrappolati per ore lungo la banchina della diga Est, parzialmente crollata.

 

Sono 700 gli interventi svolti nel Lazio, la maggior parte nella Capitale, 490 i vigili del fuoco operativi sul territorio.

 

E' composto da 770 vigili del fuoco il dispositivo di soccorso in campo per contrastare il maltempo in Veneto: interessate in modo particolare le provincie di Belluno e Treviso, dove le squadre sono impegnate per allagamenti diffusi, alberi e cartelli abbattuti, smottamenti. Il personale operativo è stato potenziato con il richiamo di personale libero dal servizio e con l’invio di sezioni operative dal Friuli Venezia Giulia.

 

Udine, in località Comeglians, è crollato un ponte sul torrente Degano, lungo la SS 465. Non risultano vetture e persone coinvolte.

 

In Lombardia, nelle provincie di Milano, Bergamo, Mantova, Lodi, Cremona, Brescia e Varese le squadre operative sono impegnate in numerosi interventi per allagamenti, smottamenti, caduta di alberi e messa in sicurezza di strutture pericolanti. Finora svolti oltre 300 interventi.

 

Sono più di 200 gli interventi effettuati in Piemonte per alberi caduti, tetti divelti e allagamenti a causa del forte vento e delle abbondanti piogge. Verbania, Biella, Vercelli e Torino le province più colpite.

 

 

Roma, 30 ottobre 2018 ore 8:00